//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Eccomi tornata dal più bel viaggio on the road mai fatto finora!
Perchè? Innanzitutto era il mio viaggio di nozze, e questo conta parecchio, poi era la prima volta che mettevo piede negli States e soprattutto ho avuto la possibilità di godermi la sognata California per più di venti giorni!4000 km tra città favolose, parchi con alberi altissimi, deserti incontaminati e il freddo oceano.

Vi parlerò di tutto approfonditamente, intanto però vi traccio l’itinerario.
Si tratta di un percorso abbastanza classico per quanto riguarda la California ma è il migliore per vedere la maggior parte del territorio.

 CALIFORNIA ON THE ROAD: LE TAPPE

california

  1. SAN FRANCISCO
    La città meno americana di tutta la West Coast, con le sue facciate vittoriane ed i tram vecchio stile. La città del ponte più famoso del mondo e quella del carcere più crudele. Frisco è tutto questo ed anche di più.
    Tempo necessario: almeno 3 giorni
  2. YOSEMITE PARK
    Uno dei parchi più visitati della California, reso celebre da El Capitan, il muro di roccia che cade a picco sul lago. Ma oltre a quello c’è anche un innumerevole numero di percorsi per il trekking, tra alberi ad alto fusto e cascate gelide, di girare in bicicletta e persino di incontrare l’orso grizzly.
    Tempo necessario: 1 giorno
    sequoia
  3. SEQUOIA NATIONAL PARK
    Appena sotto il precedente, simile per conformazione ma ben più spettacolare grazie alle sue sequoie mega giganti. Si esatto, mega giganti. Come altro definire alberi alti 80 metri e larghi 10?!
    Tempo necessario: 1 giorno
  4. BIG SUR
    La costa con i tramonti più belli, che noi non abbiamo visto perchè era sempre brutto tempo, che si affaccia direttamente sull’immensità dell’oceano e regala scorci mozzafiato.
    Tempo necessario: 1 giorno
  5. SANTA BARBARA e MALIBU’
    Il “buen retiro” delle famiglie bene di Los Angeles, la cittadina con le palme sul lungo mare e la spiaggia piena di surfisti. A meno che non piova… come quando siamo stati noi…
    Tempo necessario: mezza giornata
  6. LOS ANGELES
    The city of angels. Basterebbe questo, perchè spiegare questo luogo è davvero complicato. Come si fa a definire una città dove passi dall’oceano alla collina, dai negozi più lussuosi alle bancarelle degli artisti di strada, dalle stelle sui marciapiedi ai canali quasi veneziani, dall’osservatorio agli studios dei film più famosi? Dentro Los Angeles c’è tutto. E io l’ho amata fino in fondo.
    Tempo necessario: una vita… ma possono bastare 4 giorni (io ci sono rimasta 7 però)
  7. SAN DIEGO
    A meno di 10 minuti dal Messico, qui si respira l’aria sud americana in ogni angolo. Ma c’è anche tanta storia, di guerre americane intraprese all’estero, una mega portaerei da visitare e una delle basi della US Navy più grandi del mondo da scrutare. Se si ha tempo c’è anche il modo di far divertire tutta la famiglia (o l’animo bambino che c’è in noi).
    Tempo necessario: bastano 2 giorni (noi siamo rimasti 3)
  8. JOSHUA TREE PARK
    Si chiama parco ma è più un deserto. Come tale non c’è nulla per km e km… ma è proprio questo il bello. E appena si arriva al giardino dei cactus lo stupore è immediato.
    Tempo necessario: 1 giorno
    california
  9. PALM SPRING
    Un’oasi nel deserto. La cittadina dove tutti i divi di Hollywood si recano a passare le vacanze. Il motivo non l’abbiamo sinceramente capito, ma è piacevole per un giretto veloce.
    Tempo necessario: mezza giornata (o magari una serata)
  10. MOJAVE DESERT
    Ok, questo è deserto vero e proprio. Il vuoto assoluto. Strade dritte che si perdono all’orizzonte come nelle meglio fotografie degli USA. La cosa che stupisce è che in quel nulla ci si sente vivi più che mai.
    Tempo necessario: 1 giorno
  11. LAS VEGAS
    Quel che succede a Las Vegas… ognuno di noi sa come finisce. Ed è vero. Non perchè si debba necessariamente superare il limite, ma perchè qui puoi vedere davvero di tutto. E proprio perchè sei a Vegas tutto è normale, prevedibile, perdonabile. E’ il girone dell’inferno che comprende tutti i peccati e come tale va vissuta: nessuna aspettativa, nessun giudizio, nessun preconcetto. Altrimenti sarebbe normale detestarla.
    Tempo necessario: 1 notte (oppure di più se il portafoglio non si offende)
  12. DEATH VALLEY
    La morte a pochi passi dalla vita. Se a due ore di strada c’è la città del peccato, qui la sopravvivenza non è scontata. L’aria più calda che abbia mai respirato in vita mia, il sole più bruciante che abbia toccato la mia pelle… la sete più assurda che si possa provare. Ma pensare di essere lì in mezzo è una sensazione potente e d’impatto.
    Tempo necessario: 1 giorno

CALIFORNIA ON THE ROAD: IL COSTO

Ma parliamo di cifre… Quanto si spende per un viaggio così?
La realtà è che un on the road può essere affrontato in molti modi. Non voglio quindi parlare di costi per alloggi e vita di tutti i giorni, quelli dipendono da ciascuno di noi. L’America è piena di possibilità: si può dormire in un 5 stelle o in un motel, uno a pochi passi dall’altro; si può mangiare in un ristorante o preferire un fast food. Ce n’è per tutti. Unica accortezza: le mance. Negli Stati Uniti è d’uso lasciarle sempre, quindi calcolate almeno il 10% da aggiungere al totale. 
Anche per i voli non è possibile stabilire dei costi medi in quanto incide il periodo dell’anno, le tratte e gli eventuali 2 o 3 scali.

santa monica

Spese Generali

  • Noleggiare un’auto in California per un periodo di circa 20 giorni ha un costo di almeno 700 euro, che può alzarsi a seconda della tipologia che scegliete. Le strade sono in generale tutte asfaltate e tranquillamente percorribili con qualunque mezzo, a meno che non vogliate intraprendere percorsi particolari nei parchi per i quali ci vorrà un 4×4
  • L’entrata ai parchi ha un costo tra i 20 e i 30 $ ciascuno, ma conviene assolutamente fare la tessera annuale che li comprende tutti (anche il Grand Canyon se lo volete aggiungere) e che costa 80 $.
  • Qualsiasi “attrazione” vogliate visitare contate che l’ingresso sarà sicuramente costoso. Per farvi qualche esempio: gli Universal Studios 100 $, Alcatraz 50 $, US Midway a San Diego 20 $.
  • Per spostarvi userete principalmente l’auto, quindi dovrete parcheggiare spesso. Occhio, perchè è costosissimo. Abbiamo raggiunto i 30 $ a San Diego solo per una visita di due ore alla portaerei.
  • Il costo della benzina, a differenza di quel che si potrebbe pensare, incide ma relativamente. I mezzi sono solitamente tutti Unleaded (la nostra benzina verde) e non si vedono mai automobili diesel, proprio perchè il costo è talmente basso che non conviene utilizzarli. Il prezzo è al gallone, circa 3,35 $ che corrispondono a meno di 70 cent al litro
  • L’assicurazione è vivamente consigliata. In America il sistema sanitario è differente dal nostro e senza un’adeguata polizza potreste trovarvi a pagare cifre esorbitanti (parlo di migliaia di euro) anche per una semplice storta ad una caviglia. Ce ne sono di tanti tipi ma una buona copertura varia dai 150 ai 250 euro a testa.
  • Se soggiornate in hotel potrebbero richiedervi una caparra, solitamente bloccata sulla carta e poi restituita a fine soggiorno. A noi non è mai successo se non a Las Vegas. Lì è abbastanza normale che lo facciano negli hotel più grandi e si parla di cifre abbastanza alte (a noi hanno richiesto 600 $).
    Stesso discorso vale per l’auto: quando noleggiate informatevi anche su quanto potrebbero bloccarvi, in quanto inciderà sulla disponibilità residua della carta di credito.

Appuntamento a presto, tappa per tappa, con molte informazioni e indicazioni specifiche.

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

4 Comments

  1. Post utilissimo! Oltre a raccontare un on the road che vorrei fare da tanto tempo, trovo davvero utile l’indicazione del tempo necessario da dedicare alle varie mete, così eventualmente diventa più semplice “copiare” l’itinerario. Magari mi sposo così metto il viaggio in lista nozze e risolvo il problema delle spese 😉

  2. Uno dei viaggi più belli che una persona possa compiere nella propria vita!
    Mi piacerebbe regalarmi un viaggio del genere per i miei 30 anni, ma manca troppo poco ahahah e i costi, se sei da solo, sono importanti!
    Ma prima o poi…

    • Io non pensavo di poterci andare così presto, ma dopotutto non pensavo nemmeno che mi sarei mai sposata… Però è davvero un viaggio che si può fare anche spendendo relativamente poco, spese di trasporto permettendo. 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: