//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

A una sessantina di chilometri all’incirca da Shiraz sorgono alcuni dei siti archeologici più grandiosi dell’Iran. Siamo a Persepoli, la città che ospitò uno tra gli imperi più potenti del mondo antico.

PERSEPOLI: LA CAPITALE DELLA DINASTIA ACHEMENIDE

Una visita al sito archeologico è d’obbligo.
Inserito nel 1979 dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità, si tratta di una delle più grandiose città costruite sotto il regno degli Achemenidi, la dinastia che ha fatto della Persia una potenza tra il 5 e 4 secolo a.C.

La costruzione di Persepoli iniziò attorno al 520 a.C, sotto Dario I il Grande e fu poi ampliata nel corso degli anni successivi. Pensate che giunse ad occupare un’area di 125.000 mq, area non vastissima pensando alle dimensioni delle città odierne ma stupefacente se si pensa all’epoca dell’edificazione!

Persepoli

Oggi purtroppo bisogna lavorare con l’immaginazione passeggiando tra i colonnati ornati di bassorilievi, le porte monumentali e le scalinate di Persepoli.
Le rovine tra cui ci muoviamo portano con sé nulla più che un eco lontano della grandiosità che questo luogo doveva avere negli anni del suo massimo splendore.

Persepoli

LA SCOMPARSA DI PERSEPOLI

La città fu rasa al suolo dopo circa 200 anni dalla sua edificazione, nel 330 a.C da Alessandro Magno, e nei secoli successivi fu progressivamente abbandonata.
Infine, le rovine, vennero ricoperte da sabbia e polvere, e Persepoli scomparve fino agli anni 30 del ‘900 quando, grazie ad alcuni scavi, fu riscoperta e riportata alla luce.

Persepoli

Persepoli

INFO PER LA VISITA AL SITO DI PERSEPOLI:

L’ingresso a Persepoli ha un costo di 200.000 rial (poco più di 4 €)
Vi consigliamo di prendere una guida in loco o nel caso in cui come noi vi muoviate con un driver, di accertarvi che sia in grado di accompagnarvi all’interno e darvi spiegazioni dei vari luoghi attraverso cui passerete.

La durata della visita è davvero soggettiva!!
Considerate però non meno di un paio d’ore, se volete visitarla in ogni sua parte.

LE TOMBE DI NAQSH-E ROSTAM

A pochi minuti di macchina da Persepoli, si trova un altro sito assolutamente sbalorditivo: si tratta delle Tombe Rupestri di Naqsh-e Rostam.

Se per scorgere la grandiosità del sito precedente abbiamo avuto bisogno di fare appello alla nostra immaginazione, a Naqsh-e Rostam lo splendore è sotto ai nostri occhi, visibile ed immenso!

Persepoli

Scavate su una parete rocciosa, inquadrate all’interno di una grossa croce, si trovano quattro tombe, che sono state attribuite, senza certezza, a Dario I, Serse I, Artaserse I e Dario II.

Persepoli

Sotto le imponenti croci, sulla roccia, sono scolpite scene di guerra e cerimonie.
Di fronte alle tombe rupestri si trova l’unico edificio del sito di Naqsh-e Rostam, che alcuni in passato hanno ritenuto essere un tempio del fuoco, mentre oggi la maggior parte degli studiosi è convinto si tratti della sede del tesoro.

Preparatevi a rimanere incantati, e a sentirvi piccoli, piccoli!

Persepoli

INFO PER LA VISITA AL SITO DI NAQSH-E ROSTAM:

Anche l’ingresso per Naqsh-e Rostam ha il costo di 200.000 rial (poco più di 4€).

La durata della visita a Naqsh-e Rostam è più breve rispetto a Persepoli, anche se potreste rimanere talmente colpiti da passare ore davanti all’imponente parete rocciosa!

Persepoli

COSA VEDERE INTORNO A PERSEPOLI

Per ragioni tempo, non abbiamo fatto tappa a Pasargade.
Seppur intriso di storia (basti dire che qui si trova la tomba di Ciro) ci è stato detto che il sito non è ben conservato come Persepoli e il senso che lascia è soprattutto quello di incuria e abbandono. Si tratta solo dei racconti di chi c’è stato, a mio parere se non avete problemi di tempo, mi sento di consigliarne la visita!

Author

Nella vita lavoro in un istituto di credito ma la mia vera passione è viaggiare. Soffro di mal d'Asia, amo la parte orientale del mondo e sono una visitatrice compulsiva di Chiese. Qui racconto le emozioni dei miei viaggi, quelle che mi fanno sorridere ogni giorno.

Rispondi