Una vacanza nel Salento è davvero un’occasione irripetibile per scoprire il fascino di una terra ricca di storia, di panorami meravigliosi, di ottimo cibo e di un mare paradisiaco.

Il Salento è la parte più meridionale della Puglia, che parte dalla zona di Lecce fino alla punta più sud del tacco d’Italia. E’ bagnata nella costa est dal mar Adriatico, dove il mare ha frastagliato i lidi rocciosi creando insenature ricche di fascino ma con poca sabbia. La costa ionica è decisamente più balneabile: è qui che si trovano le spiagge più belle della Puglia, quelle che in molti chiamano le Maldive del Salento.

LE ZONE PIÙ’ BELLE DEL SALENTO

Qualunque località si scelga per soggiornare, il Salento regala la possibilità di scegliere ogni giorno una spiaggia diversa e di passare anche qualche giornata dedicata all’arte e alla storia nelle sue città più importanti.

Come struttura ricettiva vi consiglio di scegliere uno degli splendidi villaggi del Salento, dotati di ogni confort e dai prezzi decisamente ragionevoli. Svegliarsi con il panorama del mare è decisamente un buon motivo per andare in vacanza in questa splendida regione.

LECCE E IL BAROCCO SALENTINO

La perla barocca di Puglia, Lecce, è la città principale di tutto il Salento. Il suo stile inconfondibile si respira in ogni strada e su ogni monumento cittadino. La Basilica di Santa Croce, Piazza Duomo, la Cattedrale: tutto è marcatamente rococò, costruito con la pietra locale di colore bianco.

Tanta storia romana, con l’anfiteatro e Piazza Sant’Oronzo, ma anche artigianato con la nota lavorazione della cartapesta. Sono originari di Lecce i Pupi, statue di cartapesta e terracotta che rappresentano secondo la tradizione i personaggi del presepe.

LE SPIAGGE PIÙ’ BELLE DELLA ZONA DI LECCE

Salento

Per chi sceglie Lecce come zona per le vacanze le spiagge più rinomate sono certamente quella di San Cataldo, da tutti i cittadini considerata la vera spiaggia della città, e quella di Torre dell’Orsa. Bandiera Blu per le sue bellissime acque essa nasconde grotte antichissime dove sono state ritrovate immagini risalenti ai greci.

OTRANTO E LE SUE CASE BIANCHE

A Pochi km da Lecce, continuando a rotolare verso sud, si trova la città aragonese che ha conquistato il cuore di tantissimi turisti. Otranto è il comune più a est d’Italia e con una bellissima sfilza di case bianche sul golfo frastagliato dalle alte coste rocciose. Siamo nella parte più vicina all’Albania e qui il litorale è decisamente impervio.

Otranto

Saltato alla ribalta negli ultimi anni è il laghetto di bauxite che si trova a pochi minuti dalla periferia sud della città. E’ coloratissimo, trovandosi in una cava di questo materiale, e quindi perfetto per scattare splendide fotografie.

LE SPIAGGE PIÙ’ BELLE VICINO AD OTRANTO

La prima località da citare, vicina ad Otranto, è certamente Baia dei Turchi: paradisiaca, con sabbia color alabastro e mare cristallino. Peccato per i turisti, qui in estate si può persino arrivare a fare la fila per stendere il telo sul bagnasciuga. Porto Badisco invece è decisamente meno comoda, in quanto prevalentemente rocciosa, ma davvero particolare grazie all’insenatura di mare che crea come un piccolo fiordo. Ultima, ma non per importanza, Baia dell’Orte, considerata la più incontaminata del Salento con grotte sommerse e superficiali ottime per lo snorkeling.

L’ESTREMO SUD E SANTA MARIA DI LEUCA

Punto più a sud della Puglia, estremo del tacco dello Stivale, Leuca è una delle località con la storia più antica legata al cristianesimo. Si narra infatti che qui approdò San Pietro, di ritorno dalla Terra Santa e che qui iniziò la sua opera di evangelizzazione prima di procedere verso Roma.

Leuca

Forse per questo motivo la cittadina è così amata dai Papi, che nei secoli l’hanno varie volte visitata. Ultimo Papa Benedetto XVI, giunto a celebrare messa al bellissimo santuario “de Finibus Terrae” (all’estremo della terra). Da citare e visitare è anche il Parco Naturale che circonda la zona e il bellissimo faro che guarda verso la Turchia. Se ci si concentra in alcune giornate favorevoli è possibile vedere una linea di demarcazione nelle acque: è il punto d’incontro dei due mari, Adriatico e Ionio, le cui correnti non si mescolano ma si contrappongono.

LE SPIAGGE PIÙ’ BELLE DELLA ZONA DI LEUCA

Salento

E’ proprio qui che si trova l’insieme dei famosissimi lidi che negli ultimi anni hanno assunto il nome di Maldive del Salento. La Marina di Pescoluse in particolare ha un’acqua talmente bella, talmente cristallina da non avere nulla di diverso da quella dei paradisi tropicali. Provare per credere!
Lido Marini non ha nulla da invidiare ed è anche perfetta per le famiglie, cosi come la maggior parte della costa che risale verso la zona di Gallipoli. Ogni fermata vale la pena.

GALLIPOLI: DIVERTIMENTO E MARE FAVOLOSO

La cittadina di Gallipoli conserva il centro storico su un’isoletta collegata alla terraferma da un ponte antico. Oggi superato il ponte si trova la parte nuova di Gallipoli ma tutte le sue bellezze storiche sono ancora intatte nella parte che si getta verso il mare.

Gallipoli

Famosissimo qui è il gambero rosso di Gallipoli, prelibatezza che ogni ristorante cucina giornalmente. Famosa è però anche la movida, concentrata nella zona di Baia Verde, a sud del centro. Qui sono nati negli anni stabilimenti balneari sempre più alla moda ed ispirati al divertimento e al caos tipico della Riviera Romagnola. I locali più alla moda d’Italia sono qui e i vip sono sempre presenti durante la stagione estiva.

LE SPIAGGE PIÙ’ BELLE DI GALLIPOLI

Salento

Oltre alla zona rinomata dei locali alla moda Gallipoli offre bellissime spiagge di sabbia fine e chiara, tipiche di questo tratto di costa ionica.
Punta Suina però è tutto il contrario, il terreno è scosceso e roccioso e servono scarpe chiuse per arrivarci. Però la sorpresa del colore del mare vale la pena della fatica. A Lido Pizzo si ritorna alle Maldive, sabbia bianca e mare meraviglioso: una cartolina ad ogni scatto.

PORTO CESAREO E L’ISOLA DEI CONIGLI

Porto Cesareo

Ultimo paesino prima di entrare nella provincia di Taranto, Porto Cesareo è nota per l’isola disabitata che sorge proprio di fronte alla sua costa. Isola Grande, o meglio conosciuta come Isola dei Conigli, non deve essere confusa con la sua omonima di Lampedusa. Questa è lunga appena 2,5 km e larga 400. In passato qui venivano allevati numerose tipologie di bestiame, tra cui i conigli che ne danno il nome. Oggi è principalmente attrazione balneare per chi cerca un mare da sogno.

LE SPIAGGE PIÙ’ BELLE VICINE A PORTO CESAREO

Salento

La più rinomata tra le spiagge salentine si trova proprio qui vicino: sto parlano di Punta Prosciutto, per molti la località con l’acqua più bella di tutta la Puglia. Non da meno sono anche Torre Chianca, con il bellissimo bastione cinquecentesco che proteggeva dagli attacchi dei pirati saraceni e Torre Lapillo, la più vicina di tutte alla cittadina.

MANGIARE NELLE MASSERIE DEL SALENTO

Come in tutte le regioni del Sud Italia, mangiare bene non è mai un problema. Ma in Salento i luoghi più ricercati, che negli ultimi anni hanno davvero conosciuto un boom di crescita, sono le masserie.
Sono insiemi di edifici adibiti ad aziende agricole che negli ultimi tempi si sono modernizzate creano veri e propri ristoranti all’interno dove gustare prodotti locali a km zero. Sono del tutto simili alle corti e alle cascine bergamasche del Nord ma con panorami e prodotti locali tipici della zona.

Salento

Persino il programma 4 ristoranti di Alessandro Borghese ha dedicato una puntata intera alle masserie salentine, proprio perché sono quelle più rinomate di tutta la Puglia.

I BORGHI STORICI DA NON PERDERE IN SALENTO

Il Salento è ricco di storia e di paesi dalle origini antiche. Non solo mare dunque ma anche possibilità di vedere tanti splendidi borghi, alcuni dei quali inseriti tra i più belli d’Italia.

CALIMERA

Vicino a Lecce si trova uno dei borghi che fanno parte della Grecia Salentina, come anche il nome suggerisce: Calimera. Proprio qui, come negli altri 9 comuni connessi, si parla il griko, un’antico dialetto che deriva propriamente dal greco antico.

Passando per Melendugno si arriva a Roca Vecchia, dove si trova una delle piscine naturali più belle di tutto il mondo. La Grotta della Poesia è uno dei luoghi preferiti dai turisti per la sua splendida conformazione e la possibilità di fare tuffi da 5 metri di altezza.

SPECCHIA

Uno tra i borghi più belli d’Italia si trova a oltre 100 metri sul livello del mare. La sua posizione sin dal passato era perfetta per controllare l’arrivo dei nemici, motivo per cui esistono nel paese numerose postazioni di avvistamento fatti da cumuli di pietre denominate appunto “specchia”.

Specchia

Camminare tra le sue strette vie, tra le case bianche, cercando qualche scorcio sulle campagne salentine è il miglior modo per visitare il borgo. Ma non sono da perdere i frantoi ipogei, antichissimi macchinari per lavorare le olive e creare il famoso olio pugliese. Erano scavati direttamente nella roccia e risalgono anche al 1500.

GALATINA

Un centro abitato di grande importanza con numerose chiese di stile barocco, un bellissimo Palazzo Ducale e tre Porte che permettono l’accesso al centro storico. Qui si dice sia nato il pasticciotto, dolce tipico salentino in pasta frolla ripiena di crema pasticcera. Un motivo in più per gustarne uno appena sfornato nella Piazza principale.

NARDO’

Nardò

Vicino Gallipoli si trova questa località, che oggi può vantare il nome di città in quanto secondo centro abitato per estensione dopo Lecce. Nardò è tipicamente costruita seguendo lo stile barocco leccese e conta una ricca serie di edifici di grande splendore. Palazzi, Chiese, Cappelle, la maggior parte dei quali risalgono all’epoca bizantina, quando sotto la famiglia Acquaviva divenne un importantissimo centro culturale della Regione.

Per visitare Nardò è necessario almeno un giorno intero, anche se sarebbe da consigliare anche la visita alle Ville storiche e ai vari musei presenti in città. Primo fra tutti, amato soprattutto dai bambini, è l’Acquario del Salento che ospita 22 enormi vasche con riproduzioni di relitti realmente esistenti sotto i fondali della costa ionica.

CASTRO

Ultimo, ma non per importanza, è il borgo dove si pensa sia approdato Enea. Ha numerosi monumenti e Chiese, questa volta in stile romanico, e un castello risalente al periodo aragonese.
Qui si trovano due tra le grotte più visitate del Salento: Grotta Romanelli, con incisioni che arriverebbero dal Paleolitico e Grotta Zinzulusa, con stalattiti e stalagmiti che rappresentano il fenomeno carsico nel territorio.

Castro

Un viaggio in Salento è un’ottima idea per trascorrere una vacanza all’insegna del divertimento, delle belle giornate in spiaggia ma anche per conoscere aspetti storici dell’Italia e dedicare qualche ora alla cultura.

Articolo in collaborazione con salentoviaggi.it

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

Cosa ne pensi del nostro articolo?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: