Il Ring of Kerry è un percorso ad anello che si sviluppa nella penisola di Iveragh, disseminato di scorci mozzafiato, deliziosi paesini e verdissimi prati dedicati al pascolo. Una delle strade più famose e battute di tutta l’Irlanda che permette di apprezzarne la costa frastagliata ed aspra ma ben più bassa delle adiacenti scogliere di Moher.

KILLARNEY NATIONAL PARK

Prima di partire da Killarney alla volta del Ring of Kerry decidiamo per una capatina al bellissimo e verdeggiante Killarney National Park. 

Killarney national park

Una delle ultime vere foreste rimanenti in Irlanda e Regno Unito, dichiarata riserva regionale, con un immenso lago al suo interno, il Lough Leane, nel quale è possibile pescare e fare gite in barca. Tantissime persone si avventurano per camminare o fare lunghi giri in bicicletta.

Killarney national park

Killarney national park

IL ROSS CASTLE

Sulle rive del lago si erge il Ross Castle, meravigliosamente conservato e aperto ai turisti per una visita all’interno.
Risalente al XV sec. il castello è stato restaurato e finito nel 1993.
La parte visitabile merita perché dà l’idea della vita del clan degli O’Donoghue che lo costruì e lo occupò nei secoli antecedenti il passaggio nelle mani del clan dei MacCarthy.

Ross Castle

Strettissime scale in pietra, con gradini di diverse altezze adatti a migliorare la difesa delle stanze interne (era più facile inciamparsi per gli assalitori), portano ai vari livelli della torre principale.
Le stanze sono molto piccole, scarsamente decorate e finalizzate più ad essere baluardo difensivo che residenza confortevole. Grazie ai suoi accorgimenti strategici, il Ross Castle fu una delle ultime roccaforti ad arrendersi all’arrivo dell’esercito di Cromwell, che nel 600 la depredò e ne distrusse la maggior parte.

Ross Castle



IL RING OF KERRY

Ring of Kerry

MOLL’S GAP

Il tour del Ring of Kerry, nella penisola di Iveragh, parte a Moll’s Gap, il passo più alto sulla N71 che collega Killarney a Kenmare.
La fermata più bella è sicuramente “Ladies View“, il più alto punto panoramico che guarda tutta la zona sottostante con il parco di Killarney ed il suo lago.
Passato alla storia, e così denominato, dopo che una lady appartenente alla corte della Regina Vittoria scendendo per rinfrescarsi dal viaggio proprio di fronte a questa meraviglia, affermò: “Questa è la vista più bella di tutta l’Irlanda”.
In effetti come darle torto…

Ring of Kerry

SNEEM E CASTELCOVE

Seguendo la litoranea passiamo quindi da Sneem, denominato nodo centrale del Ring, e da Castelcove, con le sue spiagge bianchissime, i suoi verdissimi pascoli ed i campi agricoli.

Ring of Kerry

Anche qui le viste panoramiche si sprecano e ad ogni curva si rimane estasiati dai colori splendenti che si parano al di là del finestrino. Da queste colline sul litorale è possibile godere di tutto il Ring of Beara, altro suggestivo giro adiacente al Kerry. Ricco di pascoli e di isolotti che affiorano verdeggianti sulle acque azzurre del profondo sud d’Irlanda.

Ring of Kerry

Ring of Kerry

WATERVILLE E CAHERSIVEEN

In pochi km si raggiunge il piccolo paesino di Waterville, posto all’intersezione tra il lago Lough Currane e lo sbocco nel mare.

Ring of Kerry

Cahersiveen si raggiunge in una ventina di minuti e fermandosi in una delle aree di sosta è possibile vedere in lontananza le Valentia Island, Kells e Dooks, patria di immensi e verdeggianti campi da golf.

Ring of Kerry

Ring of Kerry

Il Ring è un continuo di scorci mozzafiato: dietro ogni curva si passa da meravigliosi prati verdi con mucche e pecore, a insenature marittime sferzate dal vento e dalle gelide acque dell’oceano.
Poche sono le vere e proprie spiagge riparate e agibili, tanti sono invece i paesini che si susseguono, splendidamente tenuti, con case mozzafiato e giardini colorati da fiori di ogni tipo
Nei punti più sperduti è normalissimo imbattersi in pecore o montoni vaganti per le strade, scappati dalle recinzioni e girovaganti per i monti.
Se ci si guarda attorno sono ovunque, arrampicate sulle rocce, nascoste nell’erba alta e si vedono solo grazie ai colori che le identificano per i padroni.
Ring of Kerry

ADARE

Altri 100 km  per raggiungere Adare, già nella contea di Limerick, grazioso paesino consigliato in tutte le guide per i caratteristici tetti in paglia delle case del centro.
Durante il tragitto incontriamo carretti e trattori di ogni forma e taglia. Il lavoro qui è prevalentemente agricolo e di pastorizia.
Arrivati ad Adare ci rendiamo conto che in effetti sono più che altro i ristoranti a trovarsi in queste costruzioni caratteristiche del passato.

Adare

Ceniamo al The Blue Door sulla strada principale, locale consigliato dalle guide… una cena elegante e gustosa.
Qualcosa di diverso dai pub anche se non abbiamo gradito la mancanza di birra irlandese (non potevamo credere che proponessero l’americana Miller al posto della locale Guinness… ) per cui abbiamo optato per un calice di vino.

Adare
Il tour del Ring of Kerry è un must per chiunque decida di intraprendere un on the road lungo le strade d’Irlanda.
Dedicate una intera giornata per scoprirne gli affacci più spettacolari e le passeggiate lungo le colline.
Vi ritroverete spesso a volervi fermare per fotografare il più possibile. Un piccolo consiglio: percorrere il giro da sud verso nord vi permetterà di trovarvi nella posizione migliore. Ricordate che la guida è a destra e dovrete tenere la corsia di sinistra (insomma il contrario rispetto a noi). Risultato: un comodo posto in prima fila sulle vedute più spettacolari!
Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

3 Comments

  1. Ciao! Ho letto con interesse tutto il racconto dell’avventura in Irlanda e devo farvi i complimenti per le belle foto scattate 🙂
    Una curiosità: poiché siete state nel Kerry, per caso avete visitato l’isola Skelling Michael?

    • Ciao! Grazie mille, innanzitutto!! 😀
      Abbiamo letto meraviglie delle Skelling Islands ma purtroppo non siamo riusciti ad inserirle nel nostro tour. Avendo i giorni contati, tante cose da vedere e ancor più km da percorrere, abbiamo dovuto rinunciare ad alcune fermate.
      Un giro sull’isola principale necessita di un’intera giornata, perchè è parecchio distante dalla costa e perchè in loco non ci si può che muovere a piedi… scalini compresi per salire al monastero (da quanto abbiamo capito dai volantini dei boat tour).
      Un gran peccato lo ammetto! 🙁

Rispondi