Killarney è una graziosa cittadina irlandese posta sulle rive del Lough Lane, molto apprezzata dal turismo vacanziero estivo in cerca di un clima mite. E’ un ottimo punto di partenza per visitare la vicina penisola del Kerry, oltre che per godersi il Parco Nazionale e numerosi monumenti storici.

Il centro cittadino è caratterizzato dalle casette colorate tipiche delle località irlandesi, con numerose botteghe e negozi curati e tanti alberghi. Killarney è infatti una nota località turistica molto apprezzata dagli stessi irlandesi che qui possono trovare poche piogge e una gran varietà di attività vacanziere.

COSA VEDERE A KILLARNEY

Due sono le chiese principali, entrambe dedicate a Santa Maria ma una cattolica e l’altra protestante. Come per le due cattedrali di Dublino può essere interessante visitarle entrambe per vedere la differenza decorativa che caratterizza gli edifici delle due religioni.

La Wild Atalntic Way che percorre tutta la costa d’Irlanda, arriva fino in centro tramite la N71 che si trasforma in Muckross Road. Nella zona sud si concentrano la maggior parte di alberghi e B&B, mentre più avanti si trovano i ristoranti e pub. Se vi capita provate a cenare in un pub con serate di musica live: io l’ho fatto a Cork ed è stato davvero divertente!

KILLARNEY NATIONAL PARK E LOUGH LANE

lough lane killarney national park

Proprio a ridosso del centro di Killarney si trova una delle ultime vere foreste rimanenti in Irlanda e Regno Unito. Dichiarata riserva regionale, con un immenso lago al suo interno, il Lough Leane, nel quale è possibile pescare e fare gite in barca. Tantissime persone si avventurano per camminare o fare lunghi giri in bicicletta.

Nella parte sud alcune isolette delimitano un altro piccolo lago, il Muckross Lake, che potete percorrere tutto attorno magari con una bicicletta elettrica.

MUCKROSS HOUSE E FARM

Sulla riva tra i due laghi si trova Muckross House una residenza di epoca vittoriana, ottimamente conservata, con splendidi giardini all’esterno. E’ visitabile completamente sia all’interno che nell’ampio parco esterno che ospita anche serre e piante rigogliose che vennero piantate in occasione di una visita della regina Vittoria d’Inghilterra.

Oltre alla residenza è stata adibita alla visita turistica anche la vicina zona delle Farm che nel passato servivano la tenuta e la famiglia Herbert. Si tratta di ricostruzioni dell’epoca ma è così possibile vedere come vivevano i fittavoli nell’800. Un’idea carina se viaggiate con bambini.

Dalla tenuta si accede alla passeggiata intorno al lago Muckross e anche alle rovine dell’omonima Abbazia.

killarney national park percorsi a piedi o in bicicletta

IL ROSS CASTLE

Sulle rive del Lough Lane si erge anche il Ross Castle, meravigliosamente conservato e aperto ai turisti per una visita guidata dell’interno.
Risalente al XV sec. il castello è stato ampiamente restaurato e finito nel 1993. La parte visitabile merita perché dà l’idea della vita del clan degli O’Donoghue che lo costruì e lo occupò nei secoli antecedenti il passaggio nelle mani del clan dei MacCarthy.

Strettissime scale in pietra, con gradini di diverse altezze adatti a migliorare la difesa delle stanze interne (era più facile inciamparsi per gli assalitori), portano ai vari livelli della torre principale.
Le stanze sono molto piccole, scarsamente decorate e finalizzate più ad essere baluardo difensivo che residenza confortevole. Grazie ai suoi accorgimenti strategici, il Ross Castle fu una delle ultime roccaforti ad arrendersi all’arrivo dell’esercito inglese di Cromwell, che nel 600 la depredò e ne distrusse la maggior parte.

ross castle sul lough lane cosa visitare a killarney

IL RING OF KERRY: PERCORSO IN AUTO DA KILLARNEY A TRALEE

Il Ring of Kerry è un percorso ad anello di circa 200 km che si sviluppa nella penisola di Iveragh, disseminato di scorci mozzafiato, deliziosi paesini e verdissimi prati dedicati al pascolo. Una delle strade più famose e battute di tutta l’Irlanda che permette di apprezzarne la costa frastagliata ed aspra ma più bassa delle adiacenti scogliere di Moher.

Fa parte della famosa Wild Atlantic Way che permette di toccare tutta la costa irlandese e che qui segue la N70 da Kenmare, appena sotto Killarney, sino alla città di Tralee.

Vuoi fare un on the road in Irlanda? 
Qui ti elenco le tappe della Wild Atlantic Way
ring of kerry spiagge sulla baia di kenmare

Il tour del Ring of Kerry è un must per chiunque decida di intraprendere un on the road lungo le strade d’Irlanda.
Dedicate una intera giornata per scoprirne gli affacci più spettacolari e le passeggiate lungo le colline. Vi ritroverete spesso a volervi fermare per fotografare il più possibile.

CONSIGLIO: percorrere il giro da sud verso nord (in senso orario) vi permetterà di trovarvi nella posizione migliore. Ricordate che la guida è a destra e dovrete tenere la corsia di sinistra. Risultato: un comodo posto in prima fila sulle vedute più spettacolari!

MOLL’S GAP E LADIES VIEW

Partendo da Killarney la prima zona d’interesse è certamente Moll’s Gap, il passo più alto sulla strada N71 che collega la città a Kenmare.
La fermata più bella è sicuramente “Ladies View“, l’alto punto panoramico che permette di osservae tutta la zona sottostante con il Parco Nazionale di Killarney ed il Lough Lane.

moll's gap vista da ladies view

Passato alla storia e così denominato in seguito alla celebre frase che una Lady appartenente alla corte della Regina Vittoria, che visitò questa regione a metà dell’800, affermò di fronte a questa meraviglia:

“Questa è la vista più bella di tutta l’Irlanda”.

SNEEM E CASTELCOVE

Seguendo la litoranea si passa da Sneem, denominato nodo centrale del Ring, e da Castelcove, con le sue spiagge bianchissime, i suoi verdissimi pascoli ed i campi agricoli. Qui l’interesse è prevalentemente sulla natura che si contrappone alle acque poco agitate della Baia di Kenmare.

ring of kerry intorno a sneem

Le vedute panoramiche si sprecano e ad ogni curva si rimane estasiati dai colori splendenti che si stagliano al di là del finestrino. Da queste colline sul litorale è possibile godere di tutto il Ring of Beara, altro suggestivo giro adiacente al Kerry. Ricco di pascoli e di isolotti che affiorano verdeggianti sulle acque azzurre del profondo sud d’Irlanda.

WATERVILLE E CAHERSIVEEN

In pochi km si raggiunge il piccolo paesino di Waterville, posto all’intersezione tra il lago Lough Currane e l’oceano Atlantico. E’ un paesino marittimo con un bel tratto di spiaggia proprio a ridosso della strada N70.
Piccola curiosità: era il luogo di villeggiatura preferito da Charlie Chaplin e una sua statua troneggia nel centro cittadino.

waterville sul ring of kerry

Prossima tappa è Cahersiveen che si raggiunge in una ventina di minuti. Fermandosi in una delle aree di sosta è possibile vedere in lontananza le isolette disabitate e le penisole ricche di immensi e verdeggianti campi da golf.
In questa zona il tratto di costa si fa ancora più frastagliato con vere e proprie scogliere. Se volete potete avvicinarvi seguendo la R567 (svincolo a Kenneigh) poi proseguire per la R566 ed infine la R565 che permette anche di accedere alla vicina Valentia Island.

vista da cahersiveen nel ring of kerry

DOOKS, GLENBEIGH E KILLORGLIN

Oltre Cahersiveen si passa da Kells e poi Dooks, dove si può visitare la bella e lunga spiaggia di Rossbeigh Strand.
Poco oltre Glenbeigh si giunge ad un altro villaggio rurale ricostruito come fu nell’800, visitabile a pagamento: The Kerry Bog Village Museum.

Ultimo paese del Ring of Kerry è Killorglin, poco oltre il Lough Carragh immerso nelle torbiere. Nei punti più sperduti è normalissimo imbattersi in pecore o montoni vaganti per le strade, scappati dalle recinzioni e girovaganti per i monti. Se ci si guarda attorno sono ovunque, arrampicate sulle rocce, nascoste nell’erba alta e si vedono solo grazie ai colori che le identificano per i padroni. Magari potresti avvistare anche qualche dispettoso folletto

pecora dalla testa nera nel ring of kerry in irlanda

Il Ring è un continuo di scorci mozzafiato: dietro ogni curva si passa da meravigliosi prati verdi a insenature marittime sferzate dal vento e dalle gelide acque dell’oceano.
Poche sono le vere e proprie spiagge riparate e agibili, tanti sono invece i paesini splendidamente tenuti che si susseguono tra case mozzafiato e giardini colorati da fiori di ogni tipo.

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

Scrivi un commento