Le Cliff of Moher, le scogliere più famose del mondo, si trovano nella contea di Clare, in Irlanda. Vicinissime al paesino di Doolin si raggiungono in 1 ora e un quarto da Limerick o in 1 ora e 45 minuti da Galway.

COSA SONO LE CLIFF OF MOHER

vista delle cliff of moher vicino al visitor centre

Le scogliere più famose d’Irlanda superano i 200 metri di altezza nel loro punto più elevato, mentre nella parte sud sono alte 120 metri all’altezza del Capo della Strega.
La natura è incontaminata, gli uccelli, soprattutto gabbiani, si divertono a planare aiutati dalle correnti fortissime del vento ed è normale udire i loro versi tra il forte rumore delle onde che si infrangono sulla roccia.

Le pareti mostrano le stratificazioni dei secoli, con parti in terreno più sabbioso e altre in arenaria più resistente, a formare delle vere e proprie terrazze dalle quali affacciarsi. Sarebbe vietato, ma a vostro rischio e pericolo, provate anche solo per un secondo a guardare verso il basso: è un’esperienza indescrivibile.

COME RAGGIUNGERE LE CLIFF OF MOHER

Le città più vicine sono Galway o Limerick, distanti più o meno 70 km. Il percorso da tenere come riferimento resta la Wild Atlantic Way che corre lungo tutta la costa irlandese. Qui in particolare è necessario seguire la N67 e poi seguire le indicazioni verso il Visitor Centre.
Esistono anche dei tour che partono da Dublino e che in poco più di 2 ore raggiungono le scogliere. Ve li consiglio se non avete la possibilità di recarvi sul posto con l’auto.

COME VISITARE LE SCOGLIERE IN SICUREZZA

Questo tratto di costa, a differenza di quello più calmo del sud d’Irlanda, è spesso caratterizzato da venti sferzanti e da un clima mutevole. Vi consiglio di munirvi di k-way o giacca e di evitare l’ombrello che potrebbe rompersi alla prima folata.

Il Visitor Center è il luogo perfetto per vedere il tratto più bello delle scogliere e rimane anche il più sicuro.
Lungo le Cliff esiste anche un sentiero denominato Cliff Coastal Trail che si può percorrere a piedi ma che a tratti può diventare poco sicuro. Non esistono barriere ed è assolutamente vietato sporgersi dalle rocce. Se soffrite di vertigini o avete in generale paura delle altezze non vi consiglio di avventurarvi oltre la zona del Visitor Centre in quanto potreste trovarvi in difficoltà.

IL SENTIERO SULLE SCOGLIERE DI MOHER

sentiero sulle cliff of moher cliff coastal trail

Il Cliff Coastal Trail che permette di seguire le scogliere per intero è lungo 13 km: molto frequentato da appassionati camminatori è un tragitto caratterizzato sempre dal forte vento proveniente dal mare. Parte da Mullaghroe North, appena oltre Liscannor, e arriva fino a Doolin. In alternativa è possibile risparmiare qualche chilometro e partire dal Visitor Centre in direzione di Doolin.

Fate attenzione in quanto è un percorso consigliato solo ad escursionisti esperti, da intraprendere con le adeguate scarpe da trekking e con abbigliamento idoneo. A tratti è descritto come molto impervio e con salite e discese faticose, inoltre non ci sono punti di ristoro né fonti d’acqua.

Naturalmente è possibile percorrere solo qualche centinaio di metri per godere dello splendido panorama, attenendosi però a tutti i divieti e le indicazioni sul percorso. Sporgersi e guardare verso il basso è davvero molto suggestivo, ma per alcuni anche spaventoso in quanto non esistono parapetti di protezione e le folate sembrano spingere verso il baratro.

COSA VEDERE LUNGO IL PERCORSO

  • O’BRIEN’S TOWER: torretta d’osservazione a pochi metri dal Visitor Centre. Costrutita nell’800 non ha alcun passato storicamente rilevante. Venne costruita al solo scopo di aumentare ancora di più la visuale ai turisti.
  • LA GROTTA DEL GIGANTE: si trova proprio al di sotto del punto in cui la torretta è situata, dunque non è possibile vederla dall’alto. La grotta è però visitabile con i tour in barca insieme ad altri anfratti disseminati in questo tratto di costa.
  • REPERTI PREISTORICI: lungo il percorso si possono osservare delle tracce sui lastroni che indicano fossili e passaggi di animali risalenti a più di 300 milioni di anni fa.
  • LE PULCINELLE DI MARE: chiamati anche puffin questi piccoli uccelli simili a pinguini abitano anche le scogliere di Moher. Io li avevo visti in Islanda, su un’isoletta che era loro riserva naturale. Qui non ho avuto la fortuna di incontrarne purtroppo ma è risaputo che nidifichino su queste rocce.
  • ISOLE ARAN: situate proprio di fronte alle Cliffs è molto facile riuscire ad osservarle all’orizzonte.
  • HAG’S HEAD: punto di osservazione con torretta più a sud della Cliff, all’inizio del sentiero vicino a Liscannor
  • LO SPERONE DI HARRY POTTER: è lì svettante sull’Oceano Atlantico da tempi immemori, ma oggi tutti lo amano perchè è stato la location di una famosa scena del film Harry Potter e il Principe Mezzosangue. Il suo nome in gaelico è Breanan Mór ed è qui che Harry e il mago Silente attendono di entrare nella caverna che contiene l’Horcrux di Voldemort.

Sapete che in Irlanda del Nord è stato girata una buona parte della serie tv Il Trono di Spade. Qui potete scoprire dove si trovano le locations da visitare.

cliff of moher nel film harry potter e il principe mezzosangue

COSA VEDERE VICINO ALLE CLIFF OF MOHER

Questa zona di scogliera si trova completamente immersa nel Parco Nazionale del Burren, perlopiù caratterizzato da ampie brughiere. Poche sono le cittadine presenti, le più famose dove trovare da dormire o mangiare sono Doolin o Liscannor.

Da Doolin partono i traghetti per le Isole Aran, che a mio parere restano imperdibili. Purtroppo a causa del mare mosso noi non siamo riusciti ad imbarcarci.

Sempre vicino Doolin è possibile visitare le Doolin Caves, per ammirare la lunghissima stalattite di oltre 7 metri. E’ tra le più lunghe d’Europa.

Da Doolin è possibile imbarcarsi per i tour giornalieri in barca che permettono di visitare le Cliff of Moher dal mare, scoprendone anfratti e grotte nascoste.

perche visitare le cliff of moher

PERCHÉ’ NON PUOI PERDERTI LE SCOGLIERE DI MOHER

Spiegare a parole cosa siano le Cliff of Moher è relativamente impossibile.
Pensi di sapere cosa vedrai, è difficile che tu non ne abbia mai sentito parlare o non ti sia mai imbattuto in una foto. Ma quando arrivi per davvero rimani senza fiato.  

Scogliere altissime che si stagliano in perfetta verticale su di un mare scuro ed agitato.
L’oceano, che si trova di fronte a questi muri, non può che sbattervi contro, con forza e potenza, creando altissimi spruzzi bianchi.

IL SUONO SULLE CLIFF OF MOHER

E’ il rumore, sulle Cliff, la cosa che ti resta dentro… Un continuo rombo di vento e onde, come un tuono che non si ferma mai. Un suono forte, incessante e profondo che ti regala forza interiore.
Senti il vento spingerti, devi stare attento all’equilibrio, ma non vuoi scappare via, come se non ti bastasse mai … e vorresti stare li a perderti in quello scontro tra potenze naturali.

la potenza dell'oceano contro le scogliere in irlanda

Mare contro Terra.

IL PROFUMO DELL’OCEANO SULLE SCOGLIERE

Nondimeno vorresti intrappolare il forte odore del mare. Un profumo così intenso che ti sembra di essere lì, vicino all’acqua… ed invece sei su, talmente in alto da non poterla assolutamente raggiungere. E allora ti perdi, ad osservare i gabbiani che si divertono a planare su quelle onde senza sbattere mai le ali, aiutati dalle folate di vento…

Ciascuno di noi è, in verità, un’immagine del grande gabbiano, un’infinita idea di libertà, senza limiti.
“Il gabbiano Jonathan Livingston”
R.Bach

Chi ama il mare non può che perdersi in questa visione e nella carica interiore donata dalla vista di questo spettacolo naturale. Sono sensazioni che possiamo solo provare a raccontare a parole ma che rimarranno nella nostra anima.

A viaggio terminato posso dire che questo è stato il momento più bello che ho vissuto in Irlanda.

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

Scrivi un commento