Torno a casa, fresca fresca di nozze, che ancora mi devo abituare ad essere la signora B. che… tac! Veniamo premiate con un nuovo award!! Ma allora non vi siete dimenticati di noi!!

Nonostante il lungo silenzio degli ultimi mesi ci avete dato questo riconoscimento…Che dire? Vi adoriamo! In particolare la nostra amica Rosaria – LA VALIGIA DI CASSANDRA, che ci ha inserito tra i vincitori. L’abbiamo conosciuta a Bellaria e vorremmo rivederla presto presto, magari nella sua bella Campania.
Lei ci ha nominato e questo è il link al suo post: https://lavaligiadicassandra.com/blogger-recognition-award-grazie-dani/

Andate a leggerlo, che vi aspettiamo qui 😉

Ora, le regole del Blogger Recognition Award:

  • Ringraziare il blogger che vi ha nominato e inserire il link al suo blog
  • Scrivere un post per mostrare il proprio premio di riconoscimento
  • Raccontare brevemente la nascita del proprio blog
  • Dare dei consigli ai nuovi blogger
  • Nominare altri 15 blogger ai quali si vuole passare questo premio di riconoscimento
  • Commentare sul blog di chi vi ha nominato e fornirgli il link al vostro articolo

Come è nata LaDoppiaG?

L’idea di cominciare a scrivere l’ho avuta io (Giulia), ormai tre o quattro anni fa… Seguivo molto i blog di altre ragazze, quelle che parlavano soprattutto di lifestyle e tendenze di arredamento, oggetti fai da te, cura della persona… Avevo voglia di creare una pagina mia, dove esprimermi e raccontare… Ne parlai con le mie amiche e insieme decidemmo di aprire un blog dove ognuna avrebbe parlato di quello che più le interessava. C’erano così articoli di arredamento, di cucina, tutorial per oggettini da fare in casa… Insomma un gran bazaar. Di tutto un po’.

Come molti progetti confusionari e buttati un po’ lì, anche quell’idea naufragò brevemente. Un conto è avere piacere a leggere di qualcosa, un conto è scriverne. Non ne sapevo abbastanza e in breve esaurii le idee. Anche le mie amiche erano sempre meno cariche rispetto all’inizio: avevamo poco seguito, nessun social collegato e manco sapevamo cosa volesse dire SEO.

Sono passati mesi, alcune cose tra di noi sono cambiate e quella pagina è sparita dal web.

Credo fosse proprio in autunno… Ricordo che io e Giorgia avevamo un po’ nostalgia di quello spaziettino piccolo piccolo nel vasto mondo di internet. Ci siamo dette: abbiamo entrambe viaggiato tanto… è la cosa che più ci piace fare! Perchè non scrivere di questo? Un travelblog è quello che ci vuole!
Ci serviva solo questo per ricominciare: un’idea ben definita ed un piano più concreto.

recognition award

Come ci chiamiamo??

Il primo scoglio è stato scegliere il nome. Quello di prima era troppo infantile, femminile e non collegato al contesto. Volevamo qualcosa che fosse veloce, semplice, facilmente collegabile a noi e che si potesse ricordare con piacere.
La mia vita è da sempre circondata da G. Io, mia madre, mio marito e adesso anche la mia amica…

G&G… Le due con la G…
LaDoppiaG !

Si, perchè questa è una pagina che nasce da entrambe. E’ una, ma è creata dalle mani di due.

E’ il posticino che ci siamo ritagliate, dove raccontare i viaggi a modo nostro.
Seguiamo qualche consiglio per l’indicizzazione dei post, cerchiamo di evolverci con programmi e plugin sempre più professionali… ma di base restiamo delle “travel tellers“. Due ragazze che vogliono presentare i luoghi come li hanno visti i loro occhi.

Per questo abbiamo dato tanto spazio alla fotografia, l’avrete capito dall’homepage: pochissimo testo, tante immagini.
Chi ci segue a livello informatico si lamenta sempre del nostro “peso” informatico. Tante foto, tanti giga occupati sul server.
Si, è vero, ma vogliamo mostrarvi il più possibile mentre ci leggete e farvi emozionare con un bello scatto, piuttosto che elencare migliaia di informazioni. Troverete qualche post dedicato ai dettagli tecnici di viaggio, ma siamo certe che i nostri colleghi sappiano fare molto meglio di noi!

Per lo stesso motivo abbiamo deciso di non fare dei nostri articoli delle guide turistiche. Per sapere quanti pittori hanno lavorato alla Cappella Sistina, quante tipologie di piante si trovano allo Yosemite Park o quanti ampliamenti ha conosciuto la Mezquita di Cordoba c’è Wikipedia o la Lonely Planet. Noi ci limitiamo a ripercorrere quello che ci ha colpito di più: magari una storia particolare o qualche dettaglio specifico.

Ma quanto ho già parlato?? Oddio per fortuna che c’era scritto brevemente… passiamo bene alla prossima domanda…

recognition award 2

Consigli ai nuovi blogger…

Io mi considero una nuova blogger quindi sinceramente non ho nulla da insegnare. Posso solo dire che, per quello che è stata la mia esperienza, bisogna cercare di essere:

  • sinceri e non costruiti (altrimenti alla lunga stancherete voi stessi e gli altri)
  • costanti nella scrittura (e lo dico io che sono 3 mesi che non pubblico nulla…)
  • aperti a nuove esperienze e conoscenze (abbiamo incontrato virtualmente e fisicamente talmente tanti nuovi amici e davvero avremmo voluto entrare in questo mondo molto prima!)
  • seri valorizzatori del vostro lavoro (niente followers comprati o markette per pochi spiccioli)
  • informati sugli strumenti (seguite lezioni online sulle tecniche SEO e magari qualcuna di fotografia)

Ed ora… è il mio turno ” for the nomineeeeees”

Premessa: non so se siete già stati nominati, ma riconosciamo ugualmente a voi questo premio virtuale!

  1. I lemuriiii di Lemurinviaggio 
  2. Francesca di Viaggiare Lontano 
  3. Alessandra e Davide di Sognando Caledonia
  4. Aline di Non Viaggio Abbastanza
  5. Angelica di Destinazione Mondo 20
  6. Marina di Maraina in viaggio
  7. Silvia di The Food Traveler
  8. Fausto di Viaggiatore non per caso
  9. Pietro di Pietrolley
  10. Rachele di FelipaBelieves
  11. Katia di Il Miraggio
  12. Tiziana di La valigia in viaggio
  13. Michela di Warm cheap trips
  14. Amrita di Audrey in Wonderland
  15. Bruna di Il mondo di Athena 
Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

Write A Comment