//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Proprio in questi giorni si svolge uno degli eventi più trendy e frequentati d’America: il Coachella Music and Arts Festival.
Ogni anno artisti, influencers della moda e dello spettacolo si danno appuntamento nella contea di Indio, in California, per un raduno dall’anima hippie nel Fields all’inizio del deserto.  Se i giornali di moda si occupano soprattutto degli outfits delle star, che qui sfoggiano completi in puro stile figli dei fiori, la vera protagonista è sicuramente la musica.
Artisti internazionali del calibro di Beyoncè, Jamiroquai, The Weeknd ed Eminem calcheranno quest’anno il mega palco del festival, allestito proprio alle spalle della cittadina di Palm Springs.

palm springs

Molto apprezzate anche le installazioni d’arte moderna che ogni anno abbelliscono l’immenso parco antistante il palco. Sono solitamente opere in larga scala, visibili anche in mezzo alle grandi folle. Quest’anno saranno presenti in particolare quelle dell’italiano Edoardo Tresoldi, di Randy Polumbo con materiali di riciclo e del DoLab che ormai è resident a questo evento.

COACHELLA: TRA PALM SPRINGS E IL JOSHUA TREE PARK

Come accennato prima siamo nella contea di Indio in California, tra le montagne di San Jacinto e Santa Rosa ed il meraviglioso Joshua Tree National Park.

Coachella è una minuscola cittadina alle spalle di Palm Springs, località nota soprattutto per aver ospitato moltissime star sin dagli anni 30. Qui venivano a rilassasi scappando dalle folle dei fan di Los Angeles e Hollywood.
Una vera oasi nel deserto che può godere di 354 giorni di sole all’anno e di temperature mai al di sotto dei 20 gradi anche d’inverno.
La zona conta anche uno dei più importanti parchi eolici degli Stati Uniti. Con 4000 pale su una superficie di 70 miglia la San Gorgonio Wind Farm fornisce energia a tutta Palm Springs e alle aree limitrofe.

palm springs

LE STAR DI PALM SPRINGS

Il grande interesse del mondo dello spettacolo ha portato la popolazione ad aumentare in 50 anni da circa 500 a 35.000 persone residenti. Una crescita così esponenziale da causare anche un velocissimo allargamento della città, che si è espansa con numerosi nuovi quartieri e residenze per i ricchi provenienti da Hollywood.

palm springs

I primissimi a trasferirsi a Palm Springs furono Frank Sinatra, Clark Gable ed Elvis Presley. Ad essi seguirono tantissimi altri attori e cantanti, alcuni con la mania di abitare residenze strane e innovative. Per questo motivo girando per la città si trovano edifici come la Butterfly House o la Streamline Moderne Ship of the Desert.

I vip amano questo luogo così lontano dai riflettori e dall’atmosfera un po’ retrò. Passano le giornate a giocare nei campi da golf, sorseggiano i buonissimi vini della zona e soprattutto si gustano i cieli stellati più nitidi di tutta la California.
Posso confermalo, scrutare gli astri di notte da qui è davvero magnifico.

IL CENTRO DI PALM SPRINGS

palm springs

Oltre alle star chiuse nelle loro ville, Palm Springs è anche una meta molto ambita dai californiani che desiderano allontanarsi dal caos cittadino di LA.
La via centrale, Palm Canyon Drive, è piena di ristoranti, bar e gelaterie, oltre che di bellissimi negozi di vestiti e di alberghi lussuosi.
Più fuori dal centro si trovano numerosi motel di buon livello con camere a piano terra (come nella tradizione americana) e piscina in comune l’interno. Davvero un sollazzo nelle torride giornate estive che qui possono raggiungere anche i 45 gradi. Tramite il bus gratuito che collega la zona ristoranti è facile spostarsi senza usare l’auto.

NEI DINTORNI DI PALM SPRINGS

Oltre al bellissimo Joshua Tree Park, che consiglio a chiunque si trovi in zona di visitare, molto famosa è la funivia. Essa porta a più di 2500 metri di altezza sul Monte San Jacinto a sud est della città.
La caratteristica particolare di questa cabinovia è quella di roteare durante la salita. Gli americani stupiscono sempre con queste trovate e permettono a tutti di fotografare dall’alto il deserto sottostante.

palm springs

Altra nota curiosa: se alla partenza era caldo, non dimenticatevi il maglione perché in quota si può arrivare a pochi gradi sopra lo zero. In inverno è normale incontrare persone con sci e ciaspole pronte a scendere gli 80 km di percorsi di montagna.

Vi piacerebbe andare a questo festival? A me tantissimo!
Ho visitato velocemente Palm Springs, una tappa di una notte tra San Diego e il Joshua Tree Park …  Con l’atmosfera del Coachella dev’essere sicuramente più interessante!

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

4 Comments

  1. Interessante! Ovviamente avevo sentito molto parlare di questo festival ma non sapevo tutte queste cose…buona a sapersi!!

  2. Ma grazie! Quante cose interessanti di cui non sapevo nulla e che mi sono sempre chiesta. Ammetto che mi sto immaginando in versione hippie tra i divi di coachella! 😂

    • Giulia Finelli Reply

      Sarebbe splendido una tre giorni a quel festival!! Noi ci proponiamo, non è vero Laura? 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: