Napoli è stata una bellissima scoperta… Città che all’inizio può un po’ intimorire, ma più per i racconti leggendari e per le raccomandazioni di tanti: “attenta a girare per strada”, “non portare la borsa”, “non tenere l’orologio al polso”… Ammetto che il primo pomeriggio ho girato guardandomi le spalle, avvinghiata alla borsa! Ma vi assicuro che non è assolutamente necessario…. Dopo qualche ora risulta impossibile non lasciarsi trasportare dall’atmosfera spensierata e gioviale che si respira ovunque.

“Napoli è una città che brulica di vita e storia”  Erri de Luca

…è uno dei miei scrittori preferiti per qualcosa: è riuscito a condensare l’essenza di Napoli in 10 parole… Napoli è esattamente questo: commistione armoniosa e vivace di arte sacra e profana, tradizioni, credenze popolari e storia millenaria sono mescolate in ogni suo angolo.

napoli 10

Visitare Napoli significa innanzitutto viverla: passeggiare per le strette vie del Quartiere antico, lasciarsi trascinare per la larga via Toledo fino alla sbalorditiva Piazza del Plebiscito e poi giù fino al mare… Respirare la vita che scorre seduti sul prato a Capodimonte e guardare il golfo dall’alto di Castel dell’Elmo…. Prendere un caffè da Gambrinus e mangiare pizze e cuoppi fritti a volontà!

Ma ora abbandoniamo la poesia e veniamo a un pò di raccomandazioni su cosa vedere a Napoli con una carrellata di luoghi da non perdere (ve li racconteremo nel dettaglio nel prossimo Post su Napoli).

Iniziamo dal nucleo antico di Napoli: il cuore pulsante di questa città, dove capita di perdersi tra le strette strade per seguire suoni e profumi… Questa zona di Napoli è un vero e proprio museo a cielo aperto. Tra le tante meraviglie non si può tralasciare una passeggiata in via San Gregorio Armeno: la “via dei Presepi” su cui si aprono botteghe e banchetti degli artigiani che portano avanti la tradizione del Presepe napoletano.

napoli 33

Poi ancora il Duomo, con la Cappella del Succorpo, costruita su progetto di Bramante, dove sono custoditi i resti di San Gennaro… La bellissima Santa Chiara con il chiostro di Maioliche, forse la visita che ho amato maggiormente a Napoli, e ancora la Cappella San Severo, famosa per custodire al suo interno la statua del Cristo Velato… un vero e proprio capolavoro dove il marmo assume la morbidezza del velluto!

A pochi metri dal nucleo antico di Napoli troviamo il centro cittadino, con i negozi alla moda, le sue imponenti piazze e i palazzi signorili. È qui che troviamo il Palazzo Reale, il teatro S. Carlo (una visita ad entrambi è d’obbligo) e ancora il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo…. 

napoli 27

Fuori dal centro storico, infine, è d’obbligo un giro al parco di Capodimonte e, per gli amanti dell’arte una visita alla Galleria d’arte del Palazzo Reale di Capodimonte. Anche il Vomero merita davvero, non fosse altro per una visita a  Castel dell’Elmo e alla Certosa San Martino e per la vista mozzafiato di Napoli dall’alto! 

napoli 5

Tutto questo naturalmente solo per destare la vostra curiosità!!! Il Post completo con accenni su tutti i luoghi nominati è già pronto… e uscirà a brevissimo!

Author

Nella vita lavoro in un istituto di credito ma la mia vera passione è viaggiare. Soffro di mal d'Asia, amo la parte orientale del mondo e sono una visitatrice compulsiva di Chiese. Qui racconto le emozioni dei miei viaggi, quelle che mi fanno sorridere ogni giorno.

3 Comments

  1. Peccato aver visto Napoli solo per lavoro, non vedo l’ora di tornarci e godermela con calma 😊

  2. No ma quanti giorni sei stata a Napoli per aver visito/mangiato tutto questo? 😀
    hahah vittima anche tu dei clichè borsa-orologio eh, per fortuna comunque avete beccato giornate splendide: nell’ultima foto si intravede Capri a destra!
    La prossima volta dovete venire in estate (tarda estate) in Costiera e spingervi fino a Salerno mi raccomando! 😉
    W u’babà! 😀

Rispondi