//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Glasgow è una città che sorprende. Pensi che non abbia nulla di interessante, invece resti a bocca aperta tra i suoi palazzi e le sue strade.

Pensi che non abbia un’anima, invece ti conquista con i suoi bellissimi murales e la gentilezza dei suoi abitanti. Immagini che sarà solo un “posto per dormire”, invece ti ritrovi a visitarla in lungo e in largo.

GLASGOW: SOLO UNA CITTA’ INDUSTRIALE?

Lo ammetto, sono partita prevenuta. Non immaginavo di trovare in questa città nulla di così interessante da farmi pensare di dedicarle un racconto sul blog. Pensavo sarebbe stata logisticamente adatta per visitare i dintorni, come Stirling e il Loch Lommond, ma priva di ogni fascino turistico.

Nel nostro on the road in Scozia abbiamo deciso di partire senza prenotare nessun albergo in anticipo. Solo la prima notte ad Edimburgo e poi via, giorno per giorno. Ci siamo resi conto presto che agosto non è il mese ideale per questo tipo di scelta. Troppo caos, troppi b&b completamente pieni, troppe poche strutture al di fuori delle località principali.
Così abbiamo deciso di prenotare 3 notti a Glasgow, le ultime del nostro tour, per poi muoverci con la macchina a scoprire i dintorni.

Glasgow

Ammetto di aver pensato che Glasgow mi avrebbe fatto la stessa impressione di Belfast: una città “lavoratrice” con le sue zone industriali, i suoi uffici e la sua frenesia quotidiana. Un luogo senza storia, che guarda solo al futuro.

Sbagliato!

GLASGOW E L’ARCHITETTURA VITTORIANA

Il centro storico di Glasgow, a nord del fiume Clyde, ha conosciuto la sua espansione a partire dall’800 e l’architettura degli edifici che si affacciano sulla via principale, Argyle St., chiaramente richiama quell’epoca.

Di chiaro stampo vittoriano anche la bellissima stazione dei treni, la Glasgow Central Station, con le sua ampie vetrate ed il suo sotto passaggio zeppo di insegne di negozi che mimano quelle del passato.

Glasgow

Due degli esempi più lampanti della sua anima vittoriana sono il castello che ospita la Kelvingrove Art Gallery e George Square, nella zona di Merchant City.

GLASGOW, CENTRO D’ARTE SCOZZESE

Nonostante Edimburgo conti numerosi festival d’arte, è Glasgow la capitale della cultura scozzese. Numerosi sono i luoghi d’arte, come il già citato Kelvingrove Art Gallery e il Museo di Arte Moderna.

Ma Glasgow ospita anche una ricca scena musicale e teatrale, con la Scottish Opera, lo Scottish Ballet, il Teatro Nazionale e l’Orchestra Sinfonica Scozzese della BBC.

Glasgow

Negli ultimi anni, vista la crescente richiesta di un luogo adatto alla scena musicale moderna, è stata costruita un’area polifunzionale, sulle sponde del river Clyde, denominata SSE Hydro. Costruita nel 2013 in pochissimi anni è diventato uno dei luoghi più redditizi per la vendita di biglietti di concerti, ospitando grandi della musica attuale come Beyonce, Lady Gaga, Madonna e U2.
Il complesso è illuminato ogni sera con luci colorate molto affascinanti. Noi avevamo la camera proprio su quest’area e la vista devo dire che era spettacolare… degna quasi della vista su Las Vegas!

GLASGOW E LA TENNENT’S

Ogni Stato che si rispetti deve avere una sua birra… a maggior ragione se ci troviamo in uno Stato anglosassone!
E così anche la Scozia ha la sua. E’ la Tennent’s, certo non iconica e interessante come la Guinness irlandese, ma comunque con una sua storia alle spalle.

Glasgow

A Glasgow si trova il cuore principale di questa azienda, in Wellpark Brewery, dove è possibile fare un tour conoscitivo delle tecniche usate per produrre la loro birra.

Noi l’abbiamo fatto e, nonostante non possa reggere il confronto con la Guinness Storehouse, devo dire che è stato comunque molto carino. Al termine è possibile scegliere una pinta tra le loro tipologie tra lager e rossa, oltre che assaggiare anche il sidro Magners, da poco acquisito dall’azienda.

GLASGOW E IL TRAMONTO SUL RIVER CLYDE

Per tutte e tre le notti che abbiamo passato a Glasgow, il rituale è stato vedere il tramonto sul fiume che attraversa la città.
Il River Clyde conta numerosi ponti, tutti diversi tra loro per stile e grandezza, sotto i quali passa una passeggiata molto ben tenuta che permette di andare dal limite più orientale del centro fino alla zona dell’SSE Hydro.
Un percorso che in tanti decidono di fare per allenarsi con il jogging, altri per portare a spasso il cane ed altri, come abbiamo fatto noi, semplicemente per godersi le luci che si riflettono sull’acqua.

GLASGOW E I MURALES

La città offre una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto di murales bellissimi e fortemente tutelati dalla comunità.
Alcuni molto iconici, come quello che si trova a pochi passi dalla Cattedrale di San Mungo, si riferiscono a leggende sul fondatore della città. Questo in particolare sulla storia del pettirosso:

L’uccello Alcuni compagni di classe di Mungo uccisero il pettirosso di San Serf, con l’intenzione di farlo accusare dell’uccisione e rimproverare da parte del maestro, ma egli, presa tra le mani la piccola creatura, pregò su di essa e le restituì la vita.
Fonte: Wikipedia

Glasgow

Esiste una vera e propria mappa del centro di Glasgow, con la spiegazione dei murales più famosi. Oltre che a leggende antiche, molti si riferiscono anche a storie moderne e a denunce sullo stato generale della politica odierna.

Se volete percorrere la città per scovare ogni murales nascosto ecco qui la mappa ufficiale da seguire

COSA VEDERE A GLASGOW

Oltre che camminare per la città Glasgow offre anche alcuni monumenti ed attrazioni interessanti:

  • CATTEDRALE di SAN MUNGO

Glasgow

La Cattedrale della città si trova nella zona a nord del centro, sulla primissima collina, non lontano da George Square. Così nominata in onore del Santo Patrono di Glasgow è parte della Chiesa presbiteriana di Scozia. 

Come tale l’interno è diverso da quel che siamo abituati a vedere nelle chiese cattoliche. Quando l’abbiamo visitata noi per esempio era esposto, nella cripta che ospita la tomba del santo, un’esposizione di sculture fatte con i lego… 

Curiosità: J.K.Rowling si è ispirata a questo Santo per dare il nome al più famoso Ospedale dei Maghi., il San Mungo appunto.

  • TENNENT’S WELLPARK BREWERY

Un ingresso al birrificio costa 10 £ ma il tour è interessante, simpatico e al termine potrete gustarvi una pinta della loro birra.

  • GIARDINO BOTANICO

Enormemente acclamato come uno dei più belli di tutta la Gran Bretagna, questo luogo ospita spesso mostre itineranti. La serra più bella è senza dubbio Kibble Palace.

  • GLASGOW SCIENCE CENTRE

Uno dei più completi musei di scienza d’Europa, adatto per grandi e più piccoli, si trova al di là del fiume Clyde ed ha all’interno cinema e planetario.

  • CELTIC PARK

Lo stadio dei Celtics è una meta interessante per ogni amante del calcio, soprattutto in questo periodo particolarmente favorevole per la squadra scozzese.

  • BARRAS

Il mercato delle pulci che ogni weekend si svolge nell’East End. Una capatina per qualche acquisto imprevisto è certamente divertente!

DOVE DORMIRE A GLASGOW

Glasgow offre numerosissimi alberghi, sia di stampo caratteristico sia di catene adatte ai viaggiatori per lavoro. Trovare stanze a prezzi ragionevoli non è così difficile, anche in agosto.

Noi abbiamo soggiornato al Radisson Red, proprio di fronte all’SSE Hydro. Un’hotel davvero bello, nuovissimo e completo di ogni confort. Piccola chicca: all’ultimo piano (il 9) c’è uno Sky Bar che domina tutta la vista sul River Clyde, particolarmente suggestiva di notte.

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

1 Comment

  1. Ho deciso di farci un giorno durante il mio viaggio a Edimburgo. Ma sarà credo solo una tappa puramente calcistica: al mattino vorrei fare il tour dello stadio dei Rangers e al pomeriggio c’è una partita del Celtic 😀
    Vedrò se ci sarà spazio per un giro in città e un paio di tennent’s 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: