//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Siete viaggiatori tecnologici o vi affidate ancora a cartine e guide cartacee?
Io lo ammetto, sto nel mezzo. Amo le guide stampate ma le mappe le seguo rigorosamente sul cellulare. I biglietti aerei li stampo sempre, ma poi al check in presento il qr-code sul cellulare. Insomma, la tecnologia sta sempre di più prendendo piede nella mia “carriera di esploratrice”.

Ma quali sono le applicazioni installate sullo smartphone delle quali non posso assolutamente fare a meno?

unnamed (1)La prima è senza dubbio HereMaps. In ogni luogo mi capiti di andare, il giorno prima di imbarcarmi sull’aereo io scarico la mappa della zona. Con questo strumento sono sicura di avere sempre con me una mappa navigabile offline, un navigatore che si connette con i satelliti e mi evita la connessione dati con sicurezza di potermi orientare senza problemi. Le abbiamo usate molto in Irlanda ed in Spagna ed hanno sempre fatto il loro dovere. Giorgia può confermare che funzionano splendidamente anche nell’esotica Thailandia, nel Laos e nel lungo Vietnam.

Google Trips è uscita soltanto il 20 settembre ma già ne sono innamorata.
E’ l’app di google che mi permette di sincronizzare tutto quello che mi serve per il viaggio. Dai biglietti aerei o ferroviari, agli hotel, le mappe e tutto quel che c’è da vedere nella meta che sto per raggiungere… una manna!5723baf03b8d3-384x384
Direte, bè ne esistevano già delle altre che riunivano tutti questi dati… Forse si, io non le conoscevo in ogni caso…
Però questa fa tutto da sola!
Prende le informazioni dalle mail che vi arrivano sull’account per i voli e gli alberghi. Poi sincronizza le mappe e se ho salvato un posto in cui volevo tornare me lo ritrovo nei “Saved Places”. Fantastico! Soprattutto per me che mi innamoro dei posticini, dei ristoranti e dei negozi che incontro girovagando per le città e mi riprometto di ritornarci il giorno dopo con calma… Non succede quasi mai perchè mi scordo di dov’erano, di quanto fossero distanti dall’albergo e decido di lasciar perdere evitando di perder tempo a girovagare senza meta per la città.

trips

Ci sono anche i luoghi da vedere elencati per voto degli utenti: io guardo sempre Google per farmi un’idea di ciò che non si può proprio perdere e di quello che invece è un interesse di nicchia ma che può rubarmi il cuore. Favoloso, qui sono anche tutti catalogati… all’aperto, all’interno (sai mai che piove e non sai cosa fare), per i bambini ed anche nei dintorni. Ricordo che proprio grazie a Google andammo a visitare un piccolo villaggio appena fuori Dublino, Dalkey, di cui si parlava benissimo online ma che nella guida cartacea non veniva nemmeno citato. Abbiamo passato una delle giornate che ricordiamo con grande amore e che ci ha aumentato di non poco l’amore per l’Irlanda.
Ah poi anche di questa app è possibile usufruirne offline, senza incappare negli esorbitanti costi di roaming. Insomma, ve la consiglio!
Io appena scaricata mi sono trovata con già i miei ultimi viaggi inseriti come storico. Davvero molto utile.

19250-img-2L’altra app che uso sempre è quella di Booking, davvero ottima e molto immediata come comprensione.
Nonostante esistano tantissimi siti per la prenotazione degli alberghi e degli appartamenti la mia scelta ricade sempre su Booking anche per la presenza di questo strumento che mi permette, tramite lo smarthphone ovunque mi trovi, di avere tutte le indicazioni necessarie per arrivare in hotel, parcheggiare e fare richieste dirette alla struttura. Inoltre i feedback possono essere forniti solamente se la prenotazione è andata a buon fine, quindi mi fido più di questo motore di ricerca che degli altri.

Naturalmente per quanto riguarda ristoranti, pub e bar… la scelta più ovvia ricade sempre suimages TripAdvisor che ad oggi è il modo migliore per trovare posti buoni per davvero, selezionando i prezzi massimi che non si vogliono superare. In realtà mi fido anche molto dei pareri degli altri travel blogger, che leggo prima di partire per segnare i luoghi consigliati. Non ultimo un grazioso ristorantino, conosciuto grazie a travelstales.it, vicino alla Cattedrale di Siviglia: l’unico locale dove abbiamo mangiato bene nella turistica città andalusa.

L’app che invece dovrebbe migliorare? WordPress!
WordPressLa stragrande maggioranza dei travel blogger si appoggia a questa piattaforma per il suo sito, ma non esiste un modo funzionale per accedervi da telefono.
Invece sarebbe utile poter creare delle liste, salvare i post che ci interessano, relativi ad un viaggio oppure ad una breve visita di una città, per ritrovarli rapidamente una volta che si rivelino necessari… Pensate a quanto diventerebbe stimolante per tutti affidarsi ai racconti dei blogger per organizzare le proprie vacanze! (Avrò dato un’idea da un milione di dollari a qualcuno?! Voglio i diritti nel caso!!!).

E voi cosa ne pensate della tecnologia in vacanza? Pro o contro?

Baci Giu.

Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

6 Comments

  1. Ciao anche noi usiamo here come navigatore e ci siamo quasi sempre trovati benissimo! Prima di partire scarico l’app di booking ma la disinstallo al rientro…eh lo so…sono strana mentre non ho mai provato l’app di wordpress…dallo smartphone sono sicura mi snerverei troppo! Sono contenta di aver letto la tua opinione su google trips…ti confesso che ho un po’ di timore a usarla più che altro perchè mi dà proprio l’idea di essere controllata stile grande fratello! Lo so è un ragionamento contorto! L’app dei bagni non la conoscevo invece! Ahahahah!!! PS: faccio anche io parte del club…stampo il biglietto ma poi uso l’app! E’ che ho sempre l’ansia che non mi facciano partire!!!

    • Ciao Valentina!
      Si sulla sensazione Grande Fratello l’ho pensato anche io… però in fondo non abbiamo nulla da nascondere e se è così facile incrociare i dati per un app pensa per chi sa smanettare un po’ con il computer!!
      Non ti consiglio nemmeno di scaricarla l’app di WordPress, occuperesti megabyte a vuoto! 😉
      Un abbraccio

  2. Come te anche io stampo i biglietti e le mappe cartacee ma poi se posso faccio tutto con il cellulare.
    Non ho ancora scaricato Google Trips ma so già che è l’app perfetta dove organizzare un viaggio e tenere le informazioni in un posto unico. Anche a me è capitato di scoprire dei posti grazie a delle app che segnalavano una cosa interessante che sulle guide non c’era.
    Un’altra app molto utile ma che non ho ancora provato è quella dei bagni… Lo aveva segnalato qualche blogger in un articolo ma ora non ricordo più chi fosse: praticamente apri questa app e ti segnala i bagni più vicini.

  3. Anche io uso TripAdvisor, Booking e HereMaps. Invece non conoscevo Google Trips.. sembra utilissima. Corro a scaricarla!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: